Borgia Chiaravalle Centrale

Il percorso

Lasciando la SS384 all’uscita dall’abitato di Borgia si svolta a sx sulla SP57e dopo circa 1.5 KM sulla dx su una strada secondaria che mano a mano si stringe fino a diventare sterrato che si snoda sulla sommità della collina con una splendida vista sul golfo di Squillace. Pochi metri sulla SP89 e si riprende un strada secondaria che porta sulla SS181, svoltando poco dopo a sx sulla SS382  per seguirla un paio di KM. 500 m a sx sulla SP122 e, qui, viene  la parte più bella del tracciato: si svolta a dx tra gli ulivi inizialmente seguendo lo sterrato, poi un sentiero, fino a scomparire del tutto la traccia(qui è stata, per me, indispensabile la rotta GPS). Camminando tra enormi pale eoliche si raggiunge la SP123. Svoltando a dx la si percorre per un centinaio di metri per deviare a sx su una stradina di campagna. Attenzione dopo circa un KM e mezzo la traccia sembra perdersi sulla cima di una collina (panorama

Ammappato il 29 agosto 2016

Ammappato da: Enrico Cavallo

Altro da sapere

Il tempo impiagato a percorrere il tratto Borgia-Chiaravalle è stato di circa 6 ore. La difficoltà è il larga misura “T” con alcuni tratti ”E”.

Il percorso, circa 27 km, è tutto percorribile in bicicletta “rampichino” tranne brevissimi tratti o attraversamenti.

Il rapporto strade asfaltate/sterrate-mulattiere, credo sia 60/40.

Ho effettuato il percorso la notte tra il 20 e il 21 agosto 2016, ma consiglio di ripeterlo con la prima luce del mattino, nel periodo tardo-primaverile

Commenta con Facebook

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *