Città di San Marino Santarcangelo di Romagna

Oggi, dopo molti giorni di viaggio, sono venuti a trovarci e a camminare con noi, degli amici. Sono amici di cammino, perché a loro piace chiacchierare con noi, e starci vicino, ma mentre fatichiamo e andiamo alla tappa successiva. Non è facile alzarsi alle 4, fare 3 ore di autostrade, organizzare il pranzo al sacco, la logistica per ritornare a riprendere la macchina… eppure loro lo hanno fatto. Sono amici di cammino, quelli che ti fanno sentire a casa ovunque tu sia, una casa nomade, la migliore che conosco.

Il percorso

Usiamo la funivia di San Marino, situata quasi al punto più alto del Monte Titano, per scendere fino a Borgo Maggiore. Usciti dalla funivia ci manteniamo sulla sinistra e scendendo alcune scalette ci immettiamo nei parcheggi sottostanti, dopodiché prendiamo a sinistra una strada che scende e ci porta al tunnel della vecchia ferrovia. Non lo imbocchiamo ma prendiamo a destra le scalette che ci portano a

Ammappato il 24 maggio 2017

Ammappato da: Laura, Franco, Paolo, Marina, Bricco e Marco

Altro da sapere

Dove dormire a Santarcangelo di Romagna:

Il Villino Hotel

Troneggia a fianco del borgo medioevale di Santarcangelo ed è immerso nel verde di un grande giardino impreziosito da
una particolarissima fontana…

La foresteria del Convento

Nel 1505 Suor Obbedienza da Rimini appartenente all’ordine Camaldolese del Monastero di Santa Caterina da Cesena giunse a Santarcangelo e ricevette in dono dal municipio della città un edificio che al costo di 60 bolognini ristrutturò per adibirlo a monastero. La parte più antica ancora visibile è quella addossata alle mura malatestiane accanto a Porta Cervese, nel corso del XVII secolo la struttura fu ampliata, il monastero venne abbandonato nel 1800 in seguito alla soppressione napoleonica delle congregazioni religiose…

Commenta con Facebook

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *