Colle della Speranza Sori

Descrizione: interessante percorso che seguendo la miriade di antiche mulattiere collega la Val Bisagno con la Riviera, attraversando il borgo di Pannesi e passando per la “storica” stazione di posta di Case Cornua. Da non sottovalutare in caso di avverse condizioni meteo, che possono creare problematiche di orientamento o rendere il terreno particolarmente scivoloso.

Lasci alle tue spalle la postazione rice-trasmittente per uso aeronautico, hai davanti a te uno stradello asfaltato che scende sulla sinistra. Lo ignori rimontando il piccolo rilievo che si eleva di fronte a te, scendendo successivamente su pascolo alla sinistra, puntando nuovamente alla strada asfaltata, nei pressi di un tabellone con cartografia del luogo (Colle della Speranza “vero”). Alla tua destra la profonda vallata del torrente Cisiano, di fronte a te un ulteriore rilievo con cippo e croce sulla sommità (monte di Traso, 908 mt s.l.m.).

Ammappato il 1 aprile 2014

Ammappato da: Andrea Bruzzone

Altro da sapere

 COLLE DELLA SPERANZA (900 MT S.L.M) – SORI (0 mt s.l.m.)

Lunghezza: 13.5 km

Dislivello 350 m

Rilievo: 29/03/2013

Informazioni logistiche:

Il Colle della Speranza si raggiunge a piedi da Cavassolo (vedi itinerario dedicato). Sori è servita dalla linea FF.SS Genova-La Spezia, pur con una minore frequenza di treno rispetto alla vicina stazione di Recco (raggiungibile da Sant’Uberto in eguale tempo)

Segnavia: lungo il percorso sono presenti numerosi segnavia, tutti di colore rosso (con “pericolose” sovrapposizioni), che potrebbero aiutare nell’orientamento. In caso di dubbio si raccomando di consultare sempre la traccia GPS; a scopo riassuntivo:

Colle della Speranza- Colle del Bado = dapprima tondo rosso, poi sovrapposto ad altri

Colle del Bado- Pannesi- Case Cornua = X rossa

Case Cornua- sant’Apollnare- Sori = due strisce rosse

Commenta con Facebook

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *