Concorso per la migliore Ammappatura

Abbiamo i vincitori!

Primo classificato: San Luca – Monte Beigua con la seguente motivazione della giuria:

Il percorso San Luca – Monte Beigua si è distinto per la precisione delle indicazioni e allo stesso tempo per la suggestione della descrizione, lasciando trasparire le emozioni provate lungo la via. E’ un percorso lungo e sempre immerso nella natura, praticabile sia a piedi che in bici che a cavallo e si situa a ridosso di due regioni, la Liguria e il Piemonte. E’ corredato da una bella galleria fotografica e nel suo tragitto visita molte evidenze naturali e paesistiche. Collega tra loro più frazioni e paesi, interpretando alla perfezione lo spirito e la filosofia di Ammappalitalia.  E’ stato compiuto a cavallo, il quale compare anche nelle foto dell’autore e di cui sente la presenza, specialmente nella profonda relazione che ha con il suo cavaliere.

Secondo classificato: Belfiore – Pale con la seguente motivazione della giuria:

Semplice e bello il percorso Belfiore – Pale, che senza frastuono, se non quello delle cascate che incontra lungo la via, si dimostra in perfetta sintonia con i luoghi che tocca nonché con le tematiche che animano il progetto Ammappalitalia. Il sentiero collega due frazioni, ovvero due piccolissimi centri abitati umbri, sconosciuti ai più, che però sono l’emblema e l’esempio di quello che l’Italia è: il paese dei borghi medievali, arroccati e silenziosi come i boschi che li cullano d’intorno. Ci sembra di essere in luogo anonimo, qualsiasi, ed invece ad una svolta, dopo una stradina da niente, ecco un lago, un rudere, una via cava etrusca. Qui vive il tempo antico, il tempo senza tempo dell’Italia migliore.

Secondo classificato a pari merito: Amendolea – Gallicianò con la seguente motivazione della giuria:

Il percorso Amendolea – Gallicianò testimonia di una straordinaria vena poetica dell’autrice e di un grande  amore per i luoghi calabresi descritti. Corredato della migliore galleria fotografica del concorso, ci mostra la fiumara di Amendolea in tutta la sua possente bellezza. Non dispone purtroppo di una descrizione dettagliata del percorso, a cui però sopperisce con una cartina molto precisa del sentiero. Lo sguardo dell’autrice insomma è quello di chi ha compreso innanzitutto quanto sia importante ridare voce a luoghi dimenticati, solo fino a qualche decennio fa centro di una vita contadina molto attiva, che affondava le radici nella storia millenaria d’Italia.

Un grazie sentito a tutti i partecipanti. La giuria ci informa che è stato molto difficile decidere e che davvero tutti avrebbero meritato un premio. Ci vediamo alla prossima edizione del Concorso!

Regolamento:

Scarica la versione PDF del BandoBando di partecipazione per il Concorso migliore Ammappatura

Oppure visita:

02 Locandina Concorso

1.    Introduzione e finalità

Il concorso si prefigge l’obiettivo di promuovere il sito e il progetto di archiviazione on-line dei percorsi a piedi italiani denominato Ammappa l’Italia rivolgendosi agli amanti del camminare, a chi lavora nel settore e alle associazioni. L’obiettivo è quello di far crescere l’idea, oggi ancora ai suoi primi passi, raccogliendo più descrizioni possibili.

2.    Modalità di partecipazione: gratuita

Chiunque voglia partecipare deve inviare entro e non oltre il 30 novembre 2013 a ammappa.te@ammappalitalia.it una descrizione di un percorso che conosce, corredata da:

*una fotografia rappresentativa (almeno 700×400 pixel)
*la durata (in ore e minuti)
*la difficoltà (secondo la classificazione del Club Alpino Italiano)
*la percorribilità (se a piedi, a cavallo e/o in bici)
*quanto il percorso usufruisce di strade asfaltate (in una percentuale generica)
*la regione italiana in cui si trova il percorso
*la data in cui hai fatto il percorso

Solo se lo si desidera, come informazioni non indispensabili, si può aggiungere:

*il nome o nickname per firmare il percorso
*foto aggiuntive
*suggerimenti per fermarsi a dormire o mangiare nei luoghi visitati dal percorso
*varie note soggettive e impressioni
*numeri utili o link a siti
*coordinate gps del punto di partenza e di arrivo

La descrizione deve tenere conto di chi ne usufruirà, quindi deve essere precisa e funzionale, il che non significa didascalica e troppo dettagliata. Per alcuni esempi avvalersi del sito ammappalitalia.it e dei percorsi già ammappati.

Non c’è limite al numero di descrizioni da poter mandare. Lo staff selezionerà trenta finalisti che saranno giudicati dalla giuria.

I percorsi così spediti saranno pubblicati on-line dallo staff di ammappalitalia.it, contrassegnati da un logo che li distinguerà dagli altri non in concorso e saranno visibili al pubblico e alla giuria che li potrà così analizzare e votare.

Il verdetto finale, con le motivazioni della giuria, sarà reso pubblico il giorno 12 gennaio 2014 al Circolo degli artisti di Roma (http://www.ilcircolodegliartisti.it/) in una giornata dedicata ad Ammappalitalia e al concorso, ma anche sul sito e con apposita mail al vincitore.

3.    Premi:

II primo classificato riceverà 200 euro, il secondo 100 euro. I premi sono offerti da Trattoria da Alfiero a Chia, dove si mangia benissimo e si spende poco. Una trattoria d’altri tempi, gestita da persone in gamba, che sanno fare e amano fare le cose bene, con un modo semplice ed immediato, come si conviene alla vera cucina tradizionale; e da Regina Joi photography, G&G, Lifestyle Magazine a Grand Rapids, Michigan. http://womenslifestyle.com/.

4.    La giuria

La giuria sarà composta da esperti del settore, figure istituzionali che si battono per la tutela del territorio e del paesaggio italiano e da amanti del camminare.
Per la valutazione della migliore ammappatura saranno presi in considerazione parametri quali: la precisione e la bellezza della descrizione, quanto il percorso non usufruisce di strade carrabili, la connettività tra paesi, la migliore galleria fotografica, il gradimento del pubblico su facebook e sul sito ammappalitalia.it.
Il giudizio della giuria è insindacabile ed inappellabile.

La giuria è composta da:

Piero Badaloni, giornalista.

Albano Marcarini, urbanista, cartografo, viaggiatore a piedi e in bicicletta. Appassionato compilatore di guide di viaggio, si è dedicato fin dalla più tenera età all’esplorazione geografica (www.sentieridautore.it).

Alberto Conte, si occupa da più di 13 anni della divulgazione del viaggio lento, soprattutto tramite le nuove tecnologie. E’ direttore di itinerAria (www.itineraria.eu) e presidente del Movimento Lento (www.movimentolento.it)

Daniele Funicelli, Istruttore d’arrampicata e istruttore d’alpinismo del CAI, consigliere del club alpino italiano sezione di roma e responsabile nazionale settore arrampicata e alpinismo OPES.

Alfredo Covino, ha studiato fotografia presso l’Istituto Europeo del Design di Roma e in seguito si è specializzato nell’ambito del Master in Fotogiornalismo organizzato dall’Istituto Superiore di Fotografia e Comunicazione Integrata (IFSCI) di Roma.

La partecipazione al concorso implica la completa ed incondizionata accettazione del presente regolamento.
I componenti del Consiglio Direttivo dell’organizzazione di Ammappa l’Italia non potranno partecipare al concorso.
Tutte le descrizioni che hanno partecipato al concorso andranno a far parte dell’archivio di Ammappalitalia.it.

INFO
Sito web: www.ammappalitalia.it
Mail: ammappa.te@ammappalitalia.it
Responsabile del progetto Marco Saverio Loperfido: 339.6914141

Scarica la versione PDF del Bando: Bando di partecipazione per il Concorso migliore Ammappatura

Oppure visita:

 

Concorso per la migliore Ammappatura

Commenta con Facebook

Commenti