Grotte di Castro Gradoli

Due paesi molto antichi, oggi divisi dal tempo. Esistevano molte strade infatti, ma oggi riposano nel dimenticatoio della storia. Benché molto breve dunque questo percorso è molto complesso e richiede attenzione e orientamento, nonché una buona dose di spirito di avventura.

Il percorso

Dalla piazza principale di Grotte di Castro prendiamo Via del Santuario ed attraversiamo tutto il paese fino alla sua estremità. Questa strada vi porta alla Chiesa di San Giovanni, oltrepassata la quale c’è Vicolo del Frabello che vi porta giù a valle. Sulla sinistra si apre la vista su alcune grotte e colombai (foto). Scendendo a zig zag fino a valle, tra orti, campi e rimesse, ad un tratto vi trovate sulla destra un sentierino che scende e va verso il ruscello. Dopo breve c’è un ponticello che non va preso, noi dobbiamo andare verso la Sorgente la Fontanella (foto) che incontrerete dopo breve sulla sinistra. Dopo il piccolo

Ammappato il 19 marzo 2014

Ammappato da: Cinghiali Fragili

Altro da sapere

Cosa visitare a Gradoli:

Palazzo Farnese: “Il Palazzo Farnese di Gradoli è uno degli imponenti palazzi-fortezza della famiglia Farnese sparsi in Italia.

La costruzione cinquecentesca che domina l’intero paese fu progettata da Antonio da Sangallo come residenza estiva di papa Paolo III e dei Farnese” (dal sito ufficiale del Comune di Gradoli).

 

Commenta con Facebook

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *