Gualdo Cattaneo Collemancio

Oggi è il giorno delle denunce. Non è possibile infatti che una strada bella come quella di oggi sia rovinata da:

  1. la possibilità che ci siano polpette avvelenate lungo il sentiero, usate da cacciatori per strane e private guerre. Il cane dunque, benché il posto sia splendido e perfetto per correre, non può essere sciolto perché troppo rischioso.
  2. Il taglio del bosco scellerato che impedisce, con gli alberi abbattuti proprio lungo il sentiero, il passaggio. Per un tratto di cento metri ridotto a questo modo ci possono volere anche trenta minuti, per non parlare della pericolosità. Noi siamo passati, ma altri riuscirebbero?
  3. i sentieri sono pieni di cartucce… plastica e metallo. Non siamo contro la caccia, né ambientalisti integralisti, ma così è davvero troppo.

Il percorso

Dal comune di Gualdo Cattaneo situato a Piazza Umberto I andiamo verso Piazza Beato Ugolino, prendiamo

Ammappato il 8 maggio 2017

Ammappato da: Bricco Scacciato

Altro da sapere

Dove mangiare e dormire a Collemancio:

I nostri nonni, Cruciano e Petronilla hanno formato una famiglia molto numerosa, allietata da ben 13 figli, che hanno cresciuto con la consapevolezza che per ottenere qualsiasi risultato occorrono lavoro, sacrificio e perseveranza.
Nonno Cruciano, il quale era solito usare il detto proverbiale “La roba è nelle braccia, chi la vuole se la faccia” è stato per noi un modello da imitare, ma anche nonna Petronilla, donna dal carattere forte, la quale ha anticipato i tempi nel percorso di emancipazione della donna, tanto che quella famiglia più che patriarcale era prima matriarcale.
Con Leonardo, Petronilla e Roberta la famiglia Angelucci arriva alla 5° generazione.
In un contesto che cambia continuamente, l’azienda, pur nel rispetto della qualità delle tradizioni contadine umbre, ha ricevuto un’impronta più moderna, affiancando alle classiche produzioni l’offerta di servizi di tipo ricettivo e didattico.
La società F.lli Angelucci  s.r.l. nasce come punto di arrivo di un progetto decennale di riqualificazione dell’attività agricola e dell’allevamento, basato sul rispetto della natura e sull’osservanza dei criteri di benessere degli animali allevati, cui l’attività di tipo didattico e di ristoro fanno da completamento.

Commenta con Facebook

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *