Collaborazioni

Questa pagina permette di conoscere le “amicizie” di Ammappa l’Italia, ovvero le collaborazioni proficue sparse sul territorio.

Wortmarke_Box

Amavido

Piccoli borghi, storie mai raccontate. Scopri l’Italia più autentica.

Amavido è una piattaforma per la promozione e valorizzazione dell’offerta ricettiva e culturale di borghi e paesini italiani nel mercato tedesco. Non solo luoghi ma storie da raccontare.

Amavido è nato ufficialmente nel Luglio 2015 a Berlino ed è opera di un giovane ed appassionato team italo-tedesco che opera tra l’Italia e la Germania. E’ un nuovo modello di turismo all’insegna dello Slow Tourism e incentrato sull’offerta ricettiva e culturale di borghi e paesini Italiani e loro comunità locali. L’obiettivo è accendere i riflettori su questa preziosa rete di destinazioni minori e dare nuovi scenari economici sostenibili a queste realtà a rischio di abbandono e spopolamento.

Amavido rende visibile e fruibile via web l’offerta ricettiva di B&B, piccoli Hotel, case private e Alberghi Diffusi che si trovano all’interno di borghi e paesi italiani. Molti potenziali turisti e viaggiatori stranieri fanno difficoltà a scoprire da soli questi luoghi per problemi di barriera linguistica e non solo. Al contrario l’Italia offre una costellazione di piccoli borghi e paesi ancora inesplorati e storie mai raccontate. Ed è proprio questa l’Italia che Amavido vuole rendere visibile e prenotabile perché si tratta dell’Italia più preziosa e autentica, dove si è qualcosa di più di un semplice turista, si è un ospite. Borghi e paesi incarnano non solo uno stile di vita ma anche una scelta di viaggio. Rappresentano una destinazione turistica unica e inesplorata non solo per il bellissimo patrimonio artistico e architettonico e il calore umano degli abitanti, ma anche per lo stile di vita tutto ‘Made in Italy’ e gli eventi culturali offerti.

Con Amavido per ogni alloggio, c’è un Host da conoscere e un borgo da esplorare con varie attività ed esperienze. Trekking, passeggiate, concerti, corsi di cucina, raccolta delle olive, cene e pranzi conviviali.

logosottotitolato

La rete del viaggio “slow”

Il Movimento Lento è un network di realtà che collaborano per diffondere la cultura dello “slow travel”.

Da anni utilizziamo le tecnologie più avanzate per riscoprire antiche vie e tracciare nuovi itinerari, e per organizzare viaggi a piedi e in bicicletta alla portata di tutti.

www.movimentolento.it

l Movimento Lento è un network di aziende e professionisti che collaborano per diffondere la cultura dello “slow travel”.

Da anni utilizziamo le tecnologie più avanzate per riscoprire antiche vie e tracciare nuovi itinerari, e per organizzare viaggi a piedi e in bicicletta alla portata di tutti.

Dal 2011 la rete si è costituita come Associazione culturale senza scopo di lucro.

I nostri principali obiettivi sono:

  • la valorizzazione dei grandi itinerari e delle reti di percorsi a piedi e in bicicletta;
  • l’identificazione e il rilievo GPS di nuovi percorsi;
  • la valorizzazione di un sistema di accoglienza basato sulla piccola ricettività turistica (ostelli, agriturismo, B&B, piccoli alberghi);
  • l’organizzazione di viaggi a piedi e in bicicletta lungo i grandi itinerari italiani e internazionali;
  • la divulgazione culturale, svolta sia attraverso il sito e i social network sia attraverso eventi come ad esempio il Festival della Viandanza;
  • la sensibilizzazione delle amministrazioni locali e nazionali, affinché venga migliorata la sicurezza e della percorribilità della Rete e vengano messe a disposizione strutture adeguate per l’accoglienza dei viaggiatori;
  • la promozione degli itinerari in Italia e all’estero.

I principali membri del Movimento Lento sono itinerAria sas, società attiva nella valorizzazione degli itinerari slow tramite le nuove tecnologie, eSloWays srl, tour operator specializzato nell’organizzazione di viaggi a piedi e in bicicletta.

11900600_10207096220874837_1759675099_o

Network per la Valorizzazione dell’Architettura e del Paesaggio

https://www.instaura.it/

Instaura è una fusione di innovazione e restauro architettonico: il sito web è composto da varie sezioni ognuna delle quali persegue lo scopo unico della Valorizzazione del Territorio, dall’ OSSERVATORIO, una mappa sempre in fieri delle architetture disseminate sul nostro territorio all’ IDEIFICIO, sezione dedicata a chi ha delle idee per recuperare e vuole mostrarle….e tanto altro.

Un blog ILAND racconta la voce del territorio su ciò che possediamo e, magari, non conosciamo bene. Instaura Tour e Instaura Lab le due iniziative off line intraprese quest’anno per osservare, studiare il territorio e proporre per esso soluzioni progettuali in compartecipazione.

L’idea è di far convogliare all’interno del portale ASSOCIAZIONI, FONDAZIONI, ORGANIZZAZIONI CULTURALI che si prodigano, ognuna con le proprie iniziative, a dare valore al proprio territorio. Ma anche singoli individui, professionisti di settore o semplici appassionati che attraverso il loro operato danno un forte contributo a tutto ciò.

Instaura.it è un portale nato per amplificare la sensibilità di tutti verso qualsiasi bene architettonico storico e contemporaneo, e tutto il nostro paesaggio. Proverà a stimolare lo sviluppo di piani di valorizzazione, sia di tali beni che delle realtà che li circondano, attraverso gli strumenti del marketing, della pubblicità e dell’informazione. Attraverso una ricerca continua sulle potenzialità del Web, instaura.it, dovrà creare “ponti digitali” tra realtà differenti, con lo scopo di colmare il GAP culturale, comunicativo e geografico che rende molto spesso scollate le singole esperienze da un sistema più generale ed inclusivo, utile ad una migliore ottimizzazione delle risorse di cui disponiamo. Credendo fortemente nei moderni mezzi di comunicazione, il progetto avrà come obiettivo quindi lo Sviluppo Territoriale Sostenibile, attraverso la gestione di banche dati da utilizzare per lo svolgimento di attività di web marketing, pubblicità e di informazione, grazie alle quali da un lato potrà sostenere i propri progetti, di vita e professionali, e dall’altro proverà ad avvicinare domanda e offerta a livello locale. Nelle attività per il recupero, restauro e valorizzazione di tali beni storici e contemporanei, l’energia sarà spesa per cercare di dare soddisfazione a coloro i quali hanno lasciato, anche inconsapevolmente, che l’azione del tempo rovinasse ciò che possedevano, ma che rappresentano le stesse persone che non hanno dimenticato il loro passato.


 

Logo-futura-light-small

La collaborazione con Parcodeisuoni.net è forse la più immediata ed evidente, per le caratteristiche che contraddistinguono i due progetti e che li rendono simili e complementari, quasi due facce della stessa medaglia. Ad unirci è la filosofia della condivisione, la crescita e la promozione dal basso, le modalità delle licenze dei progetti. Da questi evidenti presupposti comuni nasce dunque l’idea di unire le forze e di ampliare reciprocamente le aree di interesse. Infatti, per ogni percorso del Lazio (territorio di riferimento di Parcodeisuoni), che abbia una registrazione sonora abbinata, sarà presente il link alla registrazione stessa sul sito del progetto, dove sarà possibile reperire la totalità delle informazioni e ascoltare/scaricare il file sonoro.

Ma cos’è Parcodeisuoni?

PARCODEISUONI è un progetto, coordinato da Marcello Liberato, basato sul progetto SOINUMAPA.NET, che coinvolge diverse persone, incentrato sull’ecologia acustica e la registrazione del paesaggio sonoro, e che propone dibattiti su musica e paesaggio sonoro, laboratori su registrazioni di campo e tecniche di registrazione, realizzazione di installazioni sonore in parchi pubblici ed altri luoghi, sviluppo di un blog sulle musiche altre, ed anche concerti, pensieri, dolci rumori… (cit. Parcodeisuoni).

ParcoDeiSuoni.net propone quindi un progetto collaborativo della Mappa sonora del Lazio, direttamente ispirato al progetto SoinuMapa.net, incentrato sulla fonografia, ovvero l’arte di registrare i suoni attorno a noi, e che si propone di mostrare, ascoltare e condividere registrazioni di campo.

Sul sito web è possibile consultare una collezione di registrazioni realizzate in vari paesi, città e luoghi del Lazio: ambienti e rumori delle città, paesaggi sonori delle campagne, animali, feste e celebrazioni, luoghi, eventi…
E’ possibile consultare, ascoltare e riutilizzare queste registrazioni per qualunque fine creativo, educativo o d’indagine.

Se si desidera partecipare aggiungendo nuove registrazioni nella mappa, si può consultare la sezione Partecipa o fare direttamente click in basso su Carica Registrazione, e condividere le proprie registrazioni.


 

Altra collaborazione è quella con il sito di Albano Marcarini, urbanista, cartografo, viaggiatore a piedi e in bicicletta. Appassionato compilatore di guide di viaggio, si è dedicato fin dalla più tenera età all’esplorazione geografica (cit. dal sito dell’autore). Marcarini fa parte della giuria del concorso per la migliore ammappatura e ha dato ad Ammappa l’Italia la disponibilità a pubblicare alcuni percorsi presi dal suo sito: www.sentieridautore.it.