Masseria Facenna Jazzo abbandonato

Il mondo della transumanza ha plasmato le tradizioni e paesaggi della Puglia. Anche il Gargano è stato interessato da questo fenomeno millenario che vede protagonista il rapporto simbiotico tra uomo e natura.

L’esperienza proposta consiste in un itinerario dalle mille sfaccettature che interessano tutti i sensi umani.
Si comincia nella Masseria Facenna, nel territorio di Carpino, dove sarà possibile assistere (e provare) alla produzione del caciocavallo podolico e della ricotta di capra garganica, entrambi prodotti a presidio SlowFood. Dopo una breve ma intensa colazione si partirà alla volta del tratturo, ancora oggi attraversato da greggi di capre garganiche e mandrie di vacche podoliche. Attraverso i profumi intensi delle erbe spontanee, alla base dell’alimentazione degli erbivori, ci si inerpica dalla piana di Carpino fino a quota 500mt per immergersi in un paesaggio incontaminato e un tempo fulcro vitale ed economico dei piccoli borghi

Ammappato il 8 dicembre 2016

Ammappato da: Domenico Sergio Antonacci

Altro da sapere

Percorso con andata e ritorno, ad anello

Data dell’escursione: 21/12/2015

Consigliati fotocamera e binocolo

Dislivello: 350 metri

Commenta con Facebook

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *