Narni Amelia

Ormai siamo quasi arrivati a destinazione ed è quindi con affetto e tenerezza che possiamo rivolgerci ai nostri acciacchi, che ci hanno accompagnato lungo la via con costanza e perseveranza e non ci hanno mai lasciato stare, nemmeno fossero dei cani fedeli. Il più simpatico di tutti è sicuramente Damocle il Crampo, cronicizzato e latente, sempre pronto a scattare sull’attenti  in qualsiasi momento meno adatto: a cena, durante una salita, alle tre di notte, durante una conferenza. Lui si è unito alla compagnia al terzo giorno e sta ancora con noi. Poi c’è Subdola, la vescica sul mignolo destro, la quale, dopo essere stata medicata con apposito cerotto, ha pensato bene, per poter sopravvivere alle cure, di deformare la pelle definitivamente e per sempre. Marina invece è stata accompagnata sin dal primo giorno dai due Achille, cioè due talloni doloranti che a fine giornata urlano come degli ossessi e che la mattina dopo sembrano scomparsi. Ed invece…

Ammappato il 24 ottobre 2015

Ammappato da: Bricco e i cercatori di more fuori stagione

Altro da sapere

DOVE DORMIRE AD AMELIA:

Ostello Giustiniani di Amelia

Commenta con Facebook

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *