Perarolo di Cadore Calalzo di Cadore

Ad un tratto, giunti a Pieve, si apre la vista sul Lago di Centro Cadore, sul Monte Antelao e sul Monte Tudaio, con le cime spesso vestite di nubi. Acqua, terra e aria.

Il percorso

Sotto la Croda Cuz, laddove il fiume Boite incontra il Piave là c’è Perarolo, una volta paese molto ricco, paese del cidolo, dove gli zattieri lavoravano alacremente.

Dal Municipio prendiamo il ponte sul Boite e subito appena passato questo si prendono le scalette a salire a sinistra le quali portano ad alcune abitazioni. Basterà seguire le indicazioni della vernice giallo/rossa per orientarsi in questa salita abbastanza ripida. Ad un tratto il sentiero spiana e si apre la vista su Perarolo. Qui bisogna seguire delle strane gettate di cemento e andare verso una baracca e da qui prendere la strada sterrata dissestata a destra, che ci porterà in poche decine di metri alla SS 51 di Alemagna, da prendere a sinistra in salita. All’altezza di alcun

Ammappato il 28 giugno 2017

Ammappato da: Acqua, terra e aria.

Commenta con Facebook

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *