Rifugio P.F. Calvi Monte Peralba

Dal rifugio Calvi, ponendoci davanti ad esso, ci dirigiamo a sinistra verso il sentiero di ghiaia che sale (il numero 132) e ancora in vista del rifugio, dopo essere saliti qualche centinaio di metri,  incontriamo il bivio in prossimità della sella, che a sinistra conduce al sentiero Sartor e a destra al Monte Peralba. Noi, naturalmente, andiamo a destra, e subito dopo incontriamo un secondo bivio a cui andare a sinistra. Dunque arrivati alla madonnina si svolta bruscamente a sinistra e si comincia a salire. Si apre così la vista sull’Austria, un paesino austriaco e un fortino della prima guerra mondiale. Questo sentiero (132) sale tra rocce e a tratti diventa poco evidente, ma comunque fare riferimento ai segni rossi sulle rocce. Stiamo risalendo il Monte Peralba da nord. Si arriva così in un canale di rocce con cavo metallico (ferrata) che ci conduce, infine, a scavalcare il versante e di nuovo, sotto di noi, vediamo il Rifugio Calvi. A questo punto non

Ammappato il 10 ottobre 2016

Ammappato da: I sentieri dei sogni

Altro da sapere

Foto di Guido Fumagalli

Commenta con Facebook

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *