Trieste Ospo

Itinerario particolarmente adatto per mountain bike, ma percorribile anche a piedi in giornata; trattasi di un collegamento tra la pista ciclopedonale “Giordano Cottur”, che ricalca il tracciato della linea ferroviaria Trieste – Draga S. Elia – Erpelle, alla pista ciclopedonale “Parenzana” costruita sulla dismessa strada ferrata Trieste-Porec. Il percorso si insinua tra gli imponenti bastioni calcarei della destra orografica della Val Rosandra (un vero paradiso naturale, meta molto frequentata dai triestini amanti dell’ outdoor: assolutamente meritevoli di una visita la frazione Bottazzo, posta lungo una “via del sale” proprio sul confine di stato, nonché la cascata e la chiesa di S. Maria in Siaris, sul lato opposto della valle), proseguendo poi con qualche saliscendi nel carso tra Italia e Slovenia, per ritornare verso il mare scendendo nel vallone di Ospo. Di importanza rilevante il passaggio per il paese di

Ammappato il 5 agosto 2014

Ammappato da: Andrea Bruzzone

Altro da sapere

Note: per la parte in territorio sloveno non esistono indicazioni sentieristiche: si consiglia di procedere utilizzando la traccia gps viste le numerose intersezioni.

Durata:   15, 7 km la pista ciclopedonale Trieste – Erpelle + 15.8 km il restante percorso ( 8-10  h circa a piedi); dislivello totale  in salita  500 mt circa

Rilievo: 28/07/2014

Ideale in MTB

Commenta con Facebook

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *