Vallerano Canepina

-Disse la Mentuccia al Sarapollo: “Tu te le godi quelle solacchiate e io che sto nello sprofonno nun me pozzo salvà dalle brinate.- Angela Cherubini

Il percorso

Da Piazza della Repubblica di Vallerano passiamo accanto al Teatro Orioli e sotto un arco verso una svolta a destra che ci porta già fuori del paese. Ma dobbiamo fermarci un attimo perché vicino all’arco si trova la casa di Felice Ercoli che lavorò all’organo monumentale della Chiesa del Ruscello (foto), dove il 18 giugno 1707 Haendel, mentre era ospite dei Ruspoli a Vignanello, eseguì il “Salve Regina” in presenza dei Ruspoli stessi e dei Farnese, signori dominatori di Vallerano in quel periodo.

Dopo il tornante a destra la strada scavalca un ruscello tramite un ponte, va tra i noccioleti e passa sotto il ponte della ferrovia. Da qui inizia una salita e dopo duecento metri c’è una deviazione a sinistra con l’indicazione Canepina. Eppure

Ammappato il 24 aprile 2014

Ammappato da: Due segni d'Aria

Commenta con Facebook

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *