Az. Agr. Fresia “RAGAS” Amore di Vergato

Descrizione: seconda tappa del “sentiero degli antidei”. Percorso vario: boschi, campi di patate, ciliegi, calanchi, rupi, linea gotica, pievi romaniche e santuari, senza panorami mozzafiato, fermatevi a parlare con la gente: forse incontrerete un postino.

Il percorso

Io avrei potuto, partendo dalla mia amica Paola, continuare il sentiero 442, passare per Iola e prima di arrivare a Montese scavallare nel Bolognese alle Borre, oppure tornare indietro sul crinale, scendere a destra del torrente Malandrone lungo il sentiero 345, salire per i boschi di Monte Castello e scendere poi fino ad Abetaia, salire lungo il sentiero 170 tra boschi e coltivi e raggiungere Roncovecchio, attraversare i castagneti del fianco del Monte della Vedetta per scendere alla Canevaccia. Uno o l’altro sentiero, circa 10 km. Avrei potuto, ma il tempo era bigio e Paola partiva in auto, e così ho dato una spinta ai buoni propositi facendomi scarrozzare alla Canevaccia.

Ammappato il 1 marzo 2015

Ammappato da: Bonushenricus

Altro da sapere

Note:

(1’000 m di dislivelli, 18 km di lunghezza).

————————-

Bonushenricus
album fotografico naturalistico
https://www.flickr.com/photos/10688869@N03/show/with/3206910357/

blog: http://bonushenricus.wordpress.com

Commenta con Facebook

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *