Viaggio a piedi a passo d’uomo in Gargano, Daunia e Capitanata

Stefano Antonelli, insieme ad altri membri delle Brigate Verdi, in collaborazione con Ammappalitalia, inizierà nella primavera del 2016 un cammino di conoscenza in Gargano, Daunia e Capitanata, percorrendo strade sterrate, tratturi, mulattiere, sentieri.

Perché un viaggio a piedi? Perché il camminare mette in pieno contatto il viaggiatore con l’ambiente che attraversa e con le persone che lì abitano. La dimensione lenta è importante per trovare il piacere del viaggio come processo, per apprezzare il “durante” dell’esperienza a piedi.

Gli itinerari del viaggio saranno poi condivisi sul sito Ammappalitalia.it.

In ogni tappa vorremmo incontrare le Istituzioni, associazioni locali, scuole per scambiarci delle esperienze e organizzare un incontro con i cittadini. Tutti i percorsi verranno poi inseriti in una banca dati sul sito ammappalitalia.it.

IMPORTANTE: siamo alla ricerca di vitto e alloggio gratuiti in ogni Comune dove ci fermeremo.
Se qualcuno di voi ha amici disponibili ad accoglierci in questi Comuni, conosce associazioni, pensa di poterci dare un sostegno/aiuto/contatto per farci trovare ospitalità, sarebbe cosa graditissima.

Grazie e salutiamo tutti.

Stefano Antonelli e le Brigate Verdi
3383840269

Ecco le tappe del percorso che faremo.

10 marzo 2016 – Monte Sant’Angelo – San Giovanni Rotondo
11 marzo – San Giovanni Rotondo – Rignano Garganico
12 marzo – Rignano Garganico – Apricena
13 marzo – Apricena (riposo)
14 marzo – Apricena – Torremaggiore
15 marzo – Torremaggiore – Castelnuovo della Daunia
16 marzo – Castelnuovo della Daunia – Pietra Montecorvino
17 marzo – Pietra Montecorvino – Motta Montecorvino
18 marzo – Motta Montecorvino – Lucera
19 marzo – Lucera
20 marzo – Lucera – Troia
21 marzo – Troia
22 marzo – Troia – Bovino
23 marzo – Bovino – Deliceto
24 marzo – Deliceto – Ascoli Satriano
25 marzo – Ascoli Satriano – Castelluccio dei Sauri
26 marzo – Castelluccio dei Sauri – Ordona
27 marzo – Ordona – Foggia

Viaggio a piedi a passo d’uomo in Gargano, Daunia e Capitanata

Commenta con Facebook

Commenti