Deruta Marsciano

I comuni di Deruta e Marsciano distano circa 17 km di cammino, e anche se con elevazioni diverse, sono posti entrambi in alto rispetto alla zona alluvionale del Tevere. La tappa prevede quindi una ridiscesa iniziale e una piccola salita finale ma si sviluppa per la sua interezza in piano fra i campi coltivati della pianura seguendo in buona parte percorsi ciclopedonali locali su strade bianche. La traccia abbandona di qualche chilometro la riva del Tevere seguendone il corso più…

Ammappato il 17 Febbraio 2021

Ammappato da: Pietro Vertamy/OltreTevere/Around the Walk

La bacheca del percorso

Difficoltà: 2/5 Tipo di percorso: Equamente ripartito fra asfalto e strade bianche. Si abbandona subito il Tevere per rincontrarlo poche volte nella tappa, piegando in direzione Sud Ovest per Marsciano. La parte naturalistica si sviluppa nel mezzo di un allontanamento e un avvicinamento noiosi su asfalto. Soprattutto l’ora di cammino finale prevede l’attraversamento di una squallida area artigianale ai piedi di Marsciano. Accessibilità: Piedi e bicicletta. Adatto a tutti ma tenendo in considerazione la forte esposizione al sole soprattutto sugli interminabili rettilinei sterrati fra i campi. L’uscita da Deruta risulta molto disagevole lungo la stretta asfaltata Via della Barca almeno fino all’attraversamento del Tevere e l’inizio dei campi. Per il portatore di handicap motorio è quindi consigliabile iniziare il percorso da dopo il ponte fino al campo da calcio della località Cerro, circa 5 km prima di Marsciano evitando così due parti di viaggio noiose e disagevoli, per nulla attrezzate per il pedone. Acqua potabile: Bar e attività commerciali entrando e uscendo da Deruta e Marsciano.

Commenta con Wordpress

Commenta con Facebook