Finalborgo di Finale Ligure Bric Croce di Rocca di Perti

Anello della Via del Purchin (con varianti) Mappato da Adriano (Compagnia dell’Anello) Castelli, chiese, cappelle, rocche, falesie, grotte, pinnacoli, caverne…questo in sintesi la varietà di ciò che la Compagnia dell’Anello ha incontrato in questo classico percorso nella macchia mediterranea del finalese… Abbiamo voluto quindi provare la mitica “Via del Purchin”, un itinerario escursionistico relativamente recente, pulito e segnalato interamente dal C.A.I. di Finale Ligure, sfruttando la rete di antichi sentieri e vie mulattiere (alcune di origine romana!) che circondano la…

Ammappato il 6 Aprile 2022

Ammappato da: Adriano (Compagnia dell'Anello)

Altro da sapere

Escursione effettuata il 17 Marzo 2022

Compagnia dell’Anello formata da: Adriano, Angelo, Franco G, Frank e José

Località di partenza: Finalborgo (10m)

Punto più elevato raggiunto: Bric della Croce di Rocca Perti (398m).

Dislivello cumulato in ascesa: 775m

Sviluppo complessivo del percorso: 11,9 km

La bacheca del percorso

Curiosità

Purchin (Via del): il nome “Purchin” deriva dalla presenza in zona di un crostaceo, chiamato comunemente Porcellino di Terra (Armadillidium vulgare). Oltreché al presente percorso escursionistico, questa bestiola dà il nome ad una via d’arrampicata della Rocca di Perti ed è il simbolo della Scuola di Alpinismo del CAI di Finale. Il Porcellino di terra, conosciuto anche con il nome di Onisco o Porcellino di Sant’Antonio, è caratterizzato dalla sua proprietà di rotolare in una palla quando si sente minacciato. Esso svolge un ruolo importante nel ciclo di una vita vegetale sana. Una particolarità davvero unica di questo crostaceo è la sua capacità di rimuovere in sicurezza i metalli pesanti dal suolo. Per questo motivo, è importante per ripulire gli inquinanti del suolo come piombo, cadmio e arsenico.

Commenta con Wordpress

Commenta con Facebook