Isola Tiberina Roma Ponte Galeria

Come per la tappa precedente (e quella successiva) si continua a camminare seguendo il tracciato noto, ben segnalato e visibile della pista ciclabile Roma-Ostia. Non presenta alcun tipo di difficoltà, il che permette di realizzare una tappa abbastanza lunga del tutto pianeggiante nel mutare lento di contesto, da urbano e archeologico lungo i Tevere del centro di Roma, ad uno del tutto bucolico negli ultimi chilometri prima della meta. La pista è ben segnata ma risulta meno mantenuta e più…

Ammappato il 22 Febbraio 2021

Ammappato da: Pietro Vertamy/OltreTevere/Around the Walk

La bacheca del percorso

Difficoltà: 2/5 Tipo di percorso: Urbano e suburbano in allontanamento dal centro con prima campagna romana verso il mare, sempre lungo fiume. Ciclopedonale del Tevere curata, pulita e ben segnalata nella sua interezza. Nessuna criticità eccezion fatta per il passaggio al di sotto del viadotto in zona Magliana ricoperto di immondizia e in stato di forte degrado dato dall’abbandono. Inaspettati paesaggi e vedute di tipo fluviale, fra campi coltivati e piccole zone periferiche abitate. Qualche “sorpresa” archeologica e molta fauna selvatica (Fagiani, quaglie, aironi guardabuoi) Fondo misto “sportivo” e sterrato per una tappa che può risultare stancante soltanto per la sua lunghezza Accessibilità: Piedi e bicicletta. Adatto a tutti, molto frequentato da biciclette come da mountain bike. Idoneo per famiglie con bambini che possono pensare di non percorrere la tappa nella sua interezza, ma di abbandonarla agilmente in diversi punti ancora in città. Non richiesto particolare preparazione al cammino, se non resistenza sul lungo piano. La discesa sugli argini risulta come sempre disagevole per i portatori di handicap motorio in centro a Roma per via delle scalinate non attrezzate ma è possibile individuare alcuni accessi stradali sulla riva destra prima e dopo l’isola. Il più pratico risulta essere all’altezza di Ponte Sublicio e quindi nei paraggi di Porta Portese. Dove finisce il fondo sportivo poi, al di sotto del Ponte di Mezzocammino, un breve tratto di raccordo “spontaneo” per andare ad attraversare il grosso viadotto, risulta dissestato e scomodo fra la vegetazione. Acqua potabile: fontanelle in zona Marconi prima di Magliana e nel giardino pubblico di Tevere Magliana.

Commenta con Wordpress

Commenta con Facebook