Melle Guglia del Nivo

Anello della Guglia del Nivo Mappato da Adriano (Compagnia dell’Anello) Per il momento la Compagnia dell’Anello non si lascia ancora ammaliare dal richiamo dei dolci pendii innevati… l’inverno è lungo e ci sarà tutto il tempo per rispolverare le ciastre su neve meno faticosa… Dopo le lunghe settimane piovose finalmente la previsione di un po’ di sole ci vede pronti ad affrontare un tracciato (per il momento ancora al di sotto della quota neve, sul versante idrografico sinistro (il più…

Ammappato il 6 Dicembre 2019

Ammappato da: Adriano (Compagnia dell'Anello)

Altro da sapere

Note toponomastiche

Melle: localmente detto Lou Mèl, si ritene derivante dalla radice prelatina ‘mel’ – altura , poggio – e dal sostantivo provenzale ‘mèle’ – larice – per significare la morfologia di “luogo boscato ed elevato sul fondovalle”

San Bernardo delle Sottole: la cappella è dedicata a San Bernardo da Mentone e la denominazione ‘Sottole’, letteralmente ha il significato di trottole.

Nivo (Guglia del): Il toponimo, probabilmente di origine provenzale ‘nive, nivol’ – nube, nuvola – sta a significare un’altura rocciosa frequentemente coperta da nuvole.

Madonna della Betulla: le origini del santuario pare risalgano al XV secolo e secondo la leggenda scaturì dall’apparizione della Madonna che appoggiò il Bambin Gesù su un masso sul quale rimase l’impronta di una piccola culla. Ancora oggi la pietra è ben visibile all’ombra di una lunga fila di betulle.

Escursione effettuata il 28 Novembre 2019

Compagnia dell’Anello formata per l’occasione da: Adriano, Angelo, Franco, José e Osvaldo

Località di partenza: Melle 690m – Val Varaita

Punto più elevato raggiunto: Guglia del Nivo 1301m

Dislivello cumulato in ascesa: 683m

Sviluppo complessivo del percorso: 10,3 km

Commenta con Wordpress

Commenta con Facebook