Le Meschie di Pradeboni Monte Besimauda

Da le Meschie di Pradeboni alla vetta della Besimauda Mappato da Josè (Compagnia dell’Anello). Sono incominciate le vacanze e tanti componenti della Compagnia sono assenti, per cui i tre rimanenti del gruppo decidono di affrontare un anello, che presumibilmente non sarebbe gradito a tutti, intraprendendo l’ascesa alla Besimauda con partenza sempre dalle Meschie di Pradeboni, ma salendo tutta la cresta Nord a partire dalla Sella Artondù. Lasciata l’auto nel parcheggio delle Meschie (1100 m) iniziamo a risalire l’ampia strada asfaltata…

Ammappato il 6 Luglio 2019

Ammappato da: Josè (Compagnia dell'Anello)

Altro da sapere

Note toponomastiche

Meschie: luogo in genere di fondovalle dove confluiscono più corsi d’acqua.

Artondù (vallone, sella): denominazione derivante dalla forma arrotondata dell’avvallamento.

Gore (Testa delle): toponimo derivante dalla ricchezza di salici (gouro in occitano) in zona. Le due cime della Besimauda (Bisalta o Bizimauda): massiccio posto a picco sulla pianura, detto anche Bric di dui curnèt (Bricco delle due corna) o di dui püpe (delle due mammelle), ovvero le cime di nord-est, la Besimauda (m 2150 – 2231), e la punta più meridionale Bric Costa Rossa (m 2404). Conosciuto come simbolo per antonomasia del capoluogo cuneese, il monte ha propiziato, probabilmente per il suo singolare e inconfondibile profilo costituito da una coppia di punte in forma “bicorne”, più opere letterarie che scientifiche. L’etimo, dalla radicale bes alternata in bis, derivata dalle lingue galliche trova ancora riscontro nei dialetti locali (nell’area bovesana, per esempio, il termine besun significa “gemelli”).

Mula (costa della): il toponimo ricorda probabilmente qualche episodio leggendario che ha avuto protagonista il simpatico quadrupede.

La bacheca del percorso

Escursione effettuata il 20 giugno 2019 Compagnia dell’Anello composta da: Angelo, Antonio e Josè. Località di partenza: Le Meschie di Pradeboni m 1100 Punto più elevato raggiunto: Cima della Besimauda 2231 m Dislivello cumulato in ascesa: 1236 m

Mappato da Josè (Compagnia dell’Anello).

Commenta con Wordpress

Commenta con Facebook