Pian della Casa del Re Cima di Mercantour

Anello delle Cime Ciriegia e Mercantour Mappato da Antonio – Compagnia dell’Anello Grandioso e spettacolare anello quello che l’omonima Compagnia ha affrontato e concluso oggi, nel contesto di una giornata calda e soleggiata che solo l’inizio d’autunno sa dare. Siamo nel cuore delle Marittime, il tour concatena i Colli e le relative Cime di Ciriegia e Mercantour (con una puntata lampo alla Cima della Leccia m 2673, da parte del solito incontentabile, e in seguito anche da parte di Gianni…

Ammappato il 7 Ottobre 2019

Ammappato da: Antonio (Compagnia dell'Anello)

Altro da sapere

Escursione effettuata il 26 Settembre 2019

Compagnia dell’Anello formata per l’occasione da: Adriano, Antonio, Franco, Gianni, José e Osvaldo

Località di partenza: Pian della Casa del Re 1735m – Valdieri – Valle Gesso (CN)

Punto più elevato raggiunto: Cima di Mercantour 2775m

Dislivello cumulato in ascesa: 1187m

Sviluppo complessivo del percorso: 12,4 km

Difficoltà: EE (F alcuni passaggi dal Colle per la Cima di Ciriegia e F+ il tratto tra la Cima e il Colle di Mercantour)

La bacheca del percorso

Note di toponomastica: Ciriegia: deve il nome (dal latino tardo cerexa, provenzale Cerieso) all’abbondanza delle piante di ciliegio selvatico che colonizzano la parte bassa della valle; Leccia: conta alcune interpretazioni etimologiche poco convincenti. L’oronimo, che conserva la radice prelat. *lec (celtico lec’h) ‘lastra di pietra’, esprime il significato di ‘cima a lastronate rocciose lisciate dall’acqua’; Mercantour: è l’antica denominazione del valico Malcontourn (provenzale Mau-countour) a segnalare un ‘percorso faticoso’, in relazione al vicino, e più agevole, Colle di Ciriegia; Ghiliè: l’oronimo Ghiliè (dal provenzale Eigliero) estende il significato a ‘territorio frequentato da uccelli rapaci, aquile’; Assedras: provenzale Asseda, significa ‘terreno privo d’acque in superficie’.

Commenta con Wordpress

Commenta con Facebook